Apple Pay disponibile dal 20 Ottobre negli Stati Uniti

Apple Pay, sistema di pagamento annunciato al precedente evento Apple, oggi è stato ufficializzato e sarà lanciato negli Stati Uniti a partire dal 20 Ottobre.

 

Questo nuovo servizio di pagamento mobile, Apple Pay, potrebbe rivoluzionare l’intero sistema di pagamento. Vi ricordiamo che questa funzionalità potrà essere utilizzata con i nuovi dispositivi, iPhone 6 ed iPhone 6 Plus. Questa selezione avviene per un semplice motivo, Questi terminali possiedono un chip dedicato denominato Secure Element oltre ad esso è presente pure il chip NFC. Per chi non è in possesso dei nuovi terminali, come iPhone 5S, iPhone 5 o iPhone 5C, Apple Pay potrà essere utilizzato grazie al nuovo Apple Watch.

Apple Pay supporta le carte di credito e debito dei tre principali circuiti, American Express, MasterCard e Visa, le quali rappresentano l’83% del volume di acquisti tramite carte di credito negli USA. Con Apple Pay si potrà anche pagare gli acquisti tramite le app nell’App Store.

Per chi fosse interessato al funzionamento del sistema Apple Pay riguardo la sicurezza dei dati immessi, funziona nella seguente modalità: il numero della nostra carta non viene archiviato né sul dispositivo né sui server Apple, viene assegnato un codice univoco Device Account Number, crittografato e memorizzato in totale sicurezza nel Secure Element su iPhone o Apple Watch.

Ogni transazione è autorizzata tramite un codice univoco e valido una sola volta, utilizzando il Device Account Number personale; inoltre, anziché usare il codice di sicurezza sul retro della carta, Apple Pay crea un codice di sicurezza dinamico per convalidare ogni transazione.

Apple Pay può essere impostato tramite l’applicazione Passbook o direttamente dalle impostazioni del dispositivo, alla voce “Passbook & Apple Pay“.

Le carte di credito possono essere aggiunte in Passbook tramite un account iTunes o utilizzato la fotocamera dell’iPhone per eseguire la scansione della stessa. Passbook è in grado di memorizzare fino a 8 carte di credito o di debito.

 

Video DEMO del funzionamento di Apple Pay

Vi ricordiamo che queste informazioni riguardanti il cliente sono anonime e non visibili da Apple. Inoltre, il cliente non dovrà più lasciare il nome o l’indirizzo email per ricevere la ricevuta, a meno che non si tratta dell’acquisto di AppleCare.

Negli Apple Store è anche presente un apposito software che permette di scoprire quali sono gli eventuali problemi su un iPhone che impediscono al cliente di usare la funzione Apple Pay.

 

Schermata-2014-10-13-alle-02.14.33-614x358

 

 

Share.

About Author

Matteo Biagiotti

Fondatore di WarNerd. Sono appassionato di tecnologia fin da quando ero bambino, ed ora dirigo questo sito con i miei cari amici. Per contattarmi potete farlo sui vari social o tramite questo indirizzo mail: [email protected]