Brevetto Apple, applicazione rivestimenti oleorepellente ed idrorepellente per vetro zaffiro

Un nuovo brevetto Apple. questa volta riguarda il rivestimento resistene alle impronte digitali, con questa notizia si aggiungono nuove prove che i display in zaffiro sono in arrivo.

La domanda di brevetto è stata presentata l’anno scorso e pubblicata da united State Patent & Trademark Office, la quale aggiunge nuove informazioni riguardo al possibile utilizzo di display in zafffiro da parte di Apple ne nuovi device.

Già si è a conoscenza che grazie al materiale zaffiro si potrebbe rendere i display di iPhone, molto più forti e resistenti ai graffi, ma i dettagli del brevetto in questione, mostrano un metodo che Apple utilizzerà anche per assicurarsi che lo zaffiro “respinga” le impronte digitali, quindi che non ne lasci traccia sullo schermo “sporcandolo”, e che svolga tale funzione bene, come già fanno i vetri utilizzati per i dispositivi di generazione precedente, se non addirittura farlo in un modo migliore.

 

Il brevetto dettaglia vari metodi di applicazione di un rivestimento oleorepellente sul materiale zaffiro, in particolare dove le informazioni sono anche mostrate nella superfice sensibile al tocco. Inoltre viene menzionato l’utilizzo di un rivestimento idrorepellente per donare proprietà impermeabili al dispositivo. Mentre il brevetto di Apple mostra che il metodo di applicazione di questi rivestimenti deve cambiare quando vengono applicati allo zaffiro, Apple ha a lungo utilizzato entrambi i rivestimenti oleorepellente ed idrorepellente nei suoi schermi touch.

L’analista Matt Margolis ha puntualizzato alcuni dettagli sul nuovo processo di applicazione di rivestimenti allo zaffiro, come descritto nel brevetto:

Ciò che è interessante è che questo brevetto permette, per il rivestimento oleorepellente, di essere applicato ad un mattone di zaffiro e non necessita di doverlo aplicare ad ogni schermo tagliato individualmente, ossia il brevetto permette un processo in lotto. Il processo utilizzato per rivestire gli schermi in zaffiro è differente dai tradizionali schermi di vetro. Il brevetto menziona PVD e sinterizzazione come opzioni. Può essere che Apple e GT stiano sfruttando la tecnologia Spark Plasma Sintering (SPS) di GT per la sinterizzazione per ottenere questo lavoro fatto nel modo più efficente possibile.

Il brevetto è piuttosto recente essendo prima depositato nel Settembre dell’anno scorso, ma vale la pena tenere a mente che Apple ha già utilizzato lo zaffiro nelle lenti della fotocamera di iPhone e nel tasto home, entrambi componenti che in genere ottengono un rivestimento oleorepellente ed idrorepellente. Il brevetto, sembra dare suggerimenti per rivestimenti di superfici touchscreen di dimensioni maggiori.

Apple e i suoi partner hanno già rivelato che il nuovo stabilimento di produzione in Mesa, Arizona procederà nella produzione di zaffiro. A Febbraio è stato riferito che Apple ed i suoi partner del nuovo impianto avevano procurato abbastanza fornaci in cristallo di zaffiro da poter produrre approssimativamente  100-200 milioni di display 5″ per iPhone.

Fonte | Vai

Share.

About Author

Matteo Biagiotti

Fondatore di WarNerd. Sono appassionato di tecnologia fin da quando ero bambino, ed ora dirigo questo sito con i miei cari amici. Per contattarmi potete farlo sui vari social o tramite questo indirizzo mail: [email protected]