Come forzare l’aggiornamento a Windows 10

In molti lo desiderano e tanti lo cercano, stiamo parlando del nuovo sistema operativo di casa Microsoft, Windows 10. Il neo arrivato non si è fatto attendere, e si è reso disponibile al download dai server Microsoft, già dalla metà della giornata del 28 Luglio, in forma silente, per chi avesse pre-ordinato la copia con il tool “Ottieni Windows 10“, alias GWX. Infatti i download sono iniziati in forma scaglionata effettuando i download sui pc a frammenti, in modo da non sovraccaricare i server stessi. Ciò però non aveva ancora consentito l’installazione diretta e fu quindi necessario almeno la mezzanotte per poter iniziare l’aggiornamento. E qui, ultimata questa piccola prefazione, entriamo nel vivo della notizia, ovvero, come forzare la rilevazione ed il successivo download di Windows 10, per chi ancora non ha ricevuto l’avviso, nonostante l’abbia prenotato.

Per aggiornare a Windows 10, si possono seguire 2 soluzioni:

  1.  Effettuare il download tramite Windows Update
  2. Utilizzare il tool Mediacreation rilasciato da Microsoft stessa, per il download delle iso genuine con cui installare da zero o aggiornare il sistema.

Se si vuole seguire la prima soluzione, basta innanzitutto aver effettuato tutti gli aggiornamenti di windows update ed essere in possesso del software “Ottieni Windows 10” ed aver prenotato tale aggiornamento. Una volta che è stato segnalato l’aggiornamento, si può procedere al download ed aggiornare con la procedura totalmente automatizzata, che impegnerà dai 60 ai 75 minuti.

Se per caso non vi fosse ancora segnalato o iniziato il download, potete forzarne la rilevazione ed il successivo download, semplicemente con questa procedura:

  • Recatevi su C:\Windows\SoftwareDistribution\Download e cancellate il contenuto della cartella Download;
  • Andate su Start e scrivete “CMD”, senza virgolette e premete Tasto destro del Mouse e selezionate Esegui come amministratore (oppure premete CTRL+ Maiusc e poi INVIO) e scrivete il seguente comando “wuauclt.exe /updatenow“;
  • Aprite Windows Update e lanciate il controllo degli aggiornamenti, nel mentre tornate al prompt dei comandi lasciato aperto prima e premete INVIO a quel punto dovrebbe forzarsi la rilevazione e comparire “Download di Windows 10 in corso

Alla fine del download, l’iter da seguire sarà ugualmente automatizzato e seguirà lo stesso modus operandi dell’aggiornamento effettuato normalmente.

Se invece per qualsiasi motivo, la procedura tramite Windows Update, dovesse fallire, è possibile adottare la soluzione dell’aggiornamento tramite tool Mediacreation, reperibile QUI e che consentirà il download pulito delle iso e quindi seguire la procedura d’aggiornamento o installazione pulita, totalmente manuale, senza passare appunto da Windows Update.

Per far ciò, basta eseguire il tool una volta scaricato, in versione a 32 o 64 bit a seconda del vostro sistema, che potete verificare dal pannello di controllo alla voce sistema

system x86-x64

ed una volta eseguito il tool ci troveremo davanti a due opzioni: “Aggiorna il PC ora” oppure “Crea un supporto d’installazione per un altro PC”

dato che a noi interessa aggiornare il PC, selezioneremo l’opzione apposita

update or format

Verrà quindi preparato il download dell’aggiornamento che pesa 2Gb per le edizioni 32bit e 3Gb per le edizioni a 64bit. Successivamente ci verrà chiesto che cosa fare con i nostri documenti e/o programmi installati.

aggiornare_a_windows10

Alla fine di ciò, verrà quindi predisposta la procedura d’aggiornamento  che provvederà ad installare windows 10 sul nostro pc

windows10_ultimazione update

Se invece desideriamo scaricare le ISO per future installazioni sui nostri PC o altri dispositivi, basta semplicemente configurare il tool per predisporre che versione di windows 10 scaricare

configurator

Definita la versione versione da scaricare, si provvede a definire dove salvare il file scaricato e quindi come procedere di conseguenza, ovvero è possibile preparare una chiavetta USB scaricando i file in essa (provvederà a tutto il tool di download), oppure scaricare e poi masterizzare la ISO su un DVD, da utilizzare quando richiesto all’occorrenza.

devices

Una volta pronti i relativi supporti d’installazione, non resta che entrare nel BIOS del PC e settare l’avvio da DVD o USB a seconda della procedura scelta e quindi procedere all’installazione avanzata o alla procedura d’aggiornamento manuale, che ricordo essendo totalmente manuali, NON saranno attivate come per le altre modalità sopracitate e quindi richiederanno l’autenticazione con una licenza genuina in vostro possesso; quindi vi invito ad usufruire della modalità d’aggiornamento di Windows 7/8.1  a titolo gratuito che avrà la durata di 12 mesi e cioè andrà dal 29/07/2015 al 29/07/2016.

Share.

About Author

Gianluca Barbagallo

Appassionato di tecnologia fin da piccolo, redattore con esperienza alle spalle e pronto a dare sempre il giusto consiglio, in maniera obiettiva e tecnica. Curerò insieme ai colleghi, la parte Tecnologia e Movies. Per contattarmi, potete farlo mediante i vari social network o all'indirizzo mail: [email protected]