iPhone esploso in tasca ad una ragazzina di 13 anni ustionandola

Esplosione di un iPhone in tasca ad una ragazza Americana, i suoi pantaloni hanno preso fuoco, e le hanno provocato lievi ustioni.

iPhone 4S esploso

Lo scorso venerdì mattina, nello stato del Maine, in USA, una ragazzina seduta tra i banchi di scuola, ha riportato ustioni di secondo grado, a causa di una bruciatura provocata dall’esplosione del suo iPhone, direttamente nella sua tasca.

La ragazza dice di essersi accorda del fatto, solo quando ha cominciato a vedere il fumo uscire dalla tasca, e da li in poi ha cominciato a sentire il bruciore. Subito ha tirato fuori l’iPhone dalla tasca, e i compagni hanno capito subito cos’era successo. E’ stata subito accompagnata al pronto soccorso più vicino per accertamenti medici, dove ha riscontrato bruciature di primo e secondo grado, anche se, pensandoci bene, sarebbe potuto finire tutto molto peggio.

L’esplosione è probabilmente dovuta ad un corto circuito della batteria. Le autorità stanno indagando sull’accaduto e Andrea Palmeri, Capo Divisione SME, ha invitato tutti i possessori di smartphone ad utilizzare la massima cautela quando si posiziona i il terminale in tasca, cercando di evitare di schiacciarlo, il che potrebbe essere la causa del corto circuito.

 

Fonte | Vai

Share.

About Author

Matteo Biagiotti

Fondatore di WarNerd. Sono appassionato di tecnologia fin da quando ero bambino, ed ora dirigo questo sito con i miei cari amici. Per contattarmi potete farlo sui vari social o tramite questo indirizzo mail: [email protected]