fbpx

Nel 2014, quando originariamente fu lanciato il servizio negli Stati Uniti, si iniziò un un lungo conto alla rovescia. Da ieri 12 Marzo,dopo ben cinque anni di lunghe, tribolanti attese e workaround vari per testarlo, PlayStation Now è finalmente sbarcato anche in Italia. Quello che sostanzialmente è il Netflix applicato al mondo del gaming, è fruibile anche da noi. L’annuncio di Sony Interactive Entertainment riguarda il nostro Paese ma anche Spagna, Portogallo, Norvegia, Danimarca, Finlandia e Svezia. Un gruppo di Paesi che era rimasto attardato, anche rispetto al resto d’Europa.

Come funziona il servizio PlayStation Now

Dunque a partire da questa data, gli utenti PC e PlayStation che desiderano giocare ai principali videogame che per motivi vari non hanno mai potuto recuperare sulle console, potranno fruirne in maniera totalmente digitale ed in streaming on demand, di un catalogo di oltre 600 giochi, divisi tra PS1, PS2, PS3 ed ovviamente anche PS4, in quanto proprio per quest’ultima, sono state previste delle integrazioni specifiche, che permettono di migliorare l’esperienza di gioco, come se si possedesse realmente il DVD, in quanto oltre alla possibilità di eseguirlo in modalità remota, sui server Sony, è possibile anche scaricarlo sulla propria console ed eseguirlo in qualità nativa, anziché scalata per la fruizione online. Il che è una cosa ovviamente migliore, a patto però di avere lo spazio sufficiente per l’installazione sul disco del gioco in se.

I requisiti per fruire del servizio, non sono particolarmente esosi, anzi; per l’accesso al servizio on demand, è richiesta anche una semplice ADSL 5Mbps, quindi anche aree servite ancora dalla vecchia tecnologia ADSL ed ADSL 2+, potranno fruire del servizio, a patto di essere consci del ping che non grazia le adsl, mentre per chi dispone di connessioni FTTC/FTTH non ci sono problemi.

Come si accede al servizio

Non è più necessario avere l’account PSN con un abbonamento Plus attivo per poter accedere al catalogo dei giochi presenti, ma è necessario avere l’abbonamento Now in corso di validità per accedere al catalogo, pena la mancata fruizione dei contenuti. Per poter giocare, non è necessario in modo permanente la connessione ad internet, in quanto i titoli possono essere usati anche offline, ma a patto che almeno ogni 7 giorni si acceda al SEN, in modo da rinnovare la licenza interna ai giochi, altrimenti non si apriranno (il controllo di validità delle licenze è a scopo anti pirateria dei titoli). Quindi per chi ha una PS4 sempre connessa ad internet, non ci saranno problemi di sorta.

Com’è la qualità degli streaming e del catalogo

Essendo studiati per essere streaming fruibili anche su connessioni ADSL da 7Mb, parliamo di fussi dati in 720p con un framerate intorno ai 30 per quanto riguarda i titoli PS4/3 mentre i titoli old gen su PS1/2 saranno eseguiti nella risoluzione nativa delle rispettive console. Diverso è il discorso per chi decide di scaricare sulla propria console un gioco New Gen, in quanto a seconda del tipo di PS4 posseduta, sarà possibile giocare a risoluzione FHD o 4K. Come detto in precedenza, il catalogo è in continua espansione ed attualmente vanta più di 600 titoli, divisi tra le 4 piattaforme e conta titoli di un certo rilievo, come Red Dead Redemption, Rachet & Clank, The Last of Us, e tanti altri ancora, tutti da scoprire.

I requisiti hardware su PC

Come detto, il servizio PS Now è fruibile anche su PC, a patto di rispettare i requisiti hardware per lo streaming dei contenuti. I requisiti hardware sono:

Specifiche minime Specifiche consigliate
Windows 7 (SP 1), 8.1 o 10 Windows 7 (SP 1), 8.1 o 10
Core i3 2,0 GHz 3,5 GHz Intel Core i3 o 3,8 GHz AMD A10 o più veloce
300 MB di spazio di archiviazione disponibile 300 MB o più di spazio di archiviazione disponibile
2 GB di RAM 2 GB di RAM o più
Scheda audio; Porta USB Scheda audio; Porta USB

 

Nonostante il servizio PlayStation Now supporti oltre ai Dualshock 3 e 4, anche i gamepad per PC, noi ci sentiamo di consigliare di usare un Dualshock Sony, poiché ci sono titoli PS4 che utilizzano alcune funzioni specifiche del pad, per esempio il touchpad del Dualshock 4 su Until Down, il che anche con un dualshock 3, renderà impossibile proseguire nella storia oltre il tutorial, in quanto non potremo aprire il menu dello smartphone senza l’ausilio del touch, bloccandoci nel proseguo dell’avventura. L’utilizzo di pad di terze parti è consigliabile quindi per i giochi PS1/2 che non hanno esigenze particolari e quindi possono funzionare tranquillamente anche con i gamepad per PC. Per collegare i  pad Dualshock al pc, potremo usare l’adattatore USB Bluetooth Sony ufficiale, venduto separatamente o un dongle Bluetooth di terze parti o se il pc ne è dotato dalla casa madre, la connessione Bluetooth integrata nel PC; rimane infine, la possibilità di collegarlo via cavo USB, nel caso non si disponga di ricevitori Bt, in quanto non appena il pad viene connesso, grazie all’installer di PlayStation Now, vengono anche installate le librerie ufficiali dei rispettivi pad, rendendoli riconoscibili da Windows e quindi usabili all’interno del programma, il tutto senza rischiare conflitti con la console che si trova nel raggio d’azione del pad, poichè quando andremo a chiudere il programma, verrà anche spento il pad, così da poterlo scollegare in sicurezza, senza rischiare di accendere la console senza volerlo.

Quanto Costa e come si paga

Il servizio offre una prova gratuita di 7 giorni, dopo il quale si rinnoverà al costo mensile di 14,99€. È inoltre disponibile anche un abbonamento annuale da 99,99€. Il pagamento avviene con addebito sul proprio portafoglio PlayStation, come avviene già per il Plus, o in mancanza di fondi nel portafoglio, l’addebito avviene sulla propria tipologia di pagamento impostato, quindi Carta o PayPal. In alternativa, per chi poi non desiderasse proseguire con il servizio, basta disabilitare dal pannello di gestione del proprio account, il rinnovo automatico dell’abbonamento e il servizio alla sua scadenza verrà cessato. Inoltre, almeno per ora, su Amazon USA è possibile acquistare uno Starter Kit per l’accesso al servizio PSNow, corredato di controller Dualshock 4, ricevitore ed un pass Now, mentre è acquistabile separatamente, sempre in forma digitale un codice usa e getta da riscattare per estendere la durata dell’abbonamento Now, come già avviene per il Plus. Per iscriversi al servizio PSNow, fai click qui.

About Author

Gianluca Barbagallo

Appassionato di tecnologia fin da piccolo, redattore con esperienza alle spalle e pronto a dare sempre il giusto consiglio, in maniera obiettiva e tecnica. Curerò insieme ai colleghi, la parte Tecnologia e Movies. Per contattarmi, potete farlo mediante i vari social network o all'indirizzo mail: [email protected]