Xiaomi Redmi 2 (2GB RAM): Recensione

Ecco a voi la recensione di un smartphone interessante, prodotto da un’azienda cinese, si tratta dello Xiaomi Redmi 2 (2GB RAM), cominciamo!

Confezione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nella confezione di vendita troviamo lo smartphone, un cavo USB-MicroUSB per la ricarica e la sincronizzazione dati con il PC, un caricabatterie con presa inglese (GrossoShop.net ci include un adattatore per la presa italiana) e infine della manualistica rapida all’utilizzo, mancano le cuffie auricolari.

Design e Costruzione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lo smartphone è costruito interamente in una plastica abbastanza leggera, con un design smussato ai lati che aiuta la presa, visti gli oltre 9mm di spessore. Il dispositivo non è costruito in maniera molto solida, la nostra unità presentava degli scricchiolii, che non ne compromettono l’uso, ma che ci fanno accorgere della non perfetta costruzione del dispositivo, adottata forse per risparmiare su materiali qualitativamente migliori. La batteria è removibile e sotto la scocca troviamo anche 2 slot per le MicroSIM (una LTE e l’altra in 2G, solo una in 4G, ma switchabili fra di loro) e uno slot per la MicroSD fino a 64GB. La cassa dell’altoparlante, che è mono, è posta sul retro vicino alla fotocamera e possiede una qualità in uscita veramente molto buona, audio potente e bilanciato tra bassi e alti. I tasti soft touch fanno molto design, visto che sono di color rosso, non sono retroilluminati, ma possono essere modificati nel comportamento.

Display

Il display è un’unità da 4,7 pollici in risoluzione 1280x720p con tecnologia IPS-LCD con dei buoni angoli di visione che portano a non variare troppo i colori, solo il nero è forse tendente troppo al grigio. Il sensore di luminosità funziona bene, con la possibilità della regolazione fine in automatico. Alla luce del sole si vede abbastanza bene e la batteria non ne risente. Il touchscreen è molto ben funzionante, non perde mai un colpo ed è anche molto preciso. Il display ha anche una buona tendenza a non trattenere le ditate.

Hardware

Il processore che monta all’interno è un Qualcomm Snapdragon 410 MSM8916 Quad Core ARM Cortex-A53 a 1.2GHz, affiancato da una GPU Adreno 306 e in questo caso da 2GB di RAM (esiste anche una versione con un solo GB di RAM). 8GB di memoria interna espandibili con MicroSD fino a 64GB e batteria da 2200mAh. Le dimensioni sono di 67.2x134x9.4mm di spessore con un peso di 145gr, non molto leggero e sottile, ma comunque ben maneggevole. La fotocamera frontale è da 5MP con registrazione video a 720p, mentre quella posteriore è da 8MP con Autofocus e Flash LED con registrazione video a 1080p. Abbiamo  connettività LTE e HSPA fino a 21.4mbps, Wi-Fi b/g/n, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct, Miracast, Bluetooth 4.0 e GPS con GLONASS, che funziona senza alcun problema, fix molto veloce. È presente un LED di notifica (personalizzabile tramite il menù nelle impostazioni) sotto ai tasti touch.

Prestazioni

Le prestazioni sono rimaste molto buone in tutti i test che abbiamo effettuato, sia con giochi che con tante applicazioni in background, anche con la connettività dati attiva per tutto il giorno. Il telefono ci fornisce un’ottima esperienza con la MIUI v6 che possiede delle ottime (forse troppe) impostazioni e chicche. Le notifiche arrivano tranquillamente in Wi-Fi, non è presente il bug che compare nei vari cellulari cinesi che abbiamo provato negli ultimi mesi.  Il telefono non scalda particolarmente in sessioni intensive di utilizzo.

Ricezione

Dal lato ricezione nessun problema, il telefono prende tranquillamente anche in luoghi con poco segnale e con le due SIM installate, la capsula auricolare restituisce un audio buono e potente. Peccato per la mancata compatibilità con la banda 800 MHz dell’LTE in Italia.

Fotocamera

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’interfaccia è molto intuitiva e semplice, simile a quella che è installata sui terminali di Apple, con alcuni modi d’uso, tra cui: la foto panoramica, l’impostazione manuale, la bellezza viso e la modalità notte. Le performance della fotocamera posteriore da 8MP solo molto soddisfacenti, abbiamo delle ottime macro e delle belle foto in panoramica. Le foto al buio, in condizioni di luce scarse non sono buone come quelle alla luce, ma con il flash acquistano un valore aggiunto. La fotocamera frontale è buona, forse un po’ troppo con effetto bellezza viso, verremo più giovani di quanto siamo. I video, registrati a 1080p, non sono al livello delle foto, voto 6, migliorabili con aggiornamenti software futuri.

Autonomia

La batteria è una 2200mah che con utilizzo stress (4 mail in push, social, messaggistica istantanea e connessione dati permanente per tutta la giornata) ci permette di effettuare una giornata con utilizzo intenso, disponibili anche i risparmi energetici del caso.

Software

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il software installato sul nostro sample era una build settimanale tradotta in lingua italiana, basata su Android 4.4.4 KitKat che si è comportata abbastanza bene, tranne alcuni riavvii improvvisi e crash di applicazioni. L’interfaccia, completamente personalizzabile è la MIUI v6, con tanti temi disponibili sullo store, molto belli e con alcune chicche interessanti. Al launcher è possibile personalizzabile il pacchetto icone, l’effetto di transizione, gli sfondi e le pagine della home. Il firmware è ben tradotto in Italiano e anche i collegamenti agli store cinesi sono stati tradotti, molto più facili da navigare. Nelle impostazioni abbiamo la possibilità di personalizzare le notifiche in entrata, che possono essere impostate e personalizzate per ogni applicazione con la possibilità di avere una notifica toast cliccabile e a scomparsa dopo alcuni secondi. I programmi installati di serie sono molto curati esteticamente, quasi sempre presente un collegamento allo store cinese, non molto utile nel nostro paese.

Browser

Il browser stock, personalizzato da Xiaomi, si comporta molto bene, ha il resize del testo automatico e la presenza di un comodissimo cursore per scorrere tutta la pagina web.

Multimedia

Le applicazioni per il multimedia sono molto curate dal produttore e godono anche di uno store, completamente cinese, per acquistare e ascoltare in streaming contenuti multimediali

Giochi

Per quanto riguarda la riproduzione dei giochi non ci sono particolari problemi, abbiamo provato con Beach Buggy Racing e Real Racing 3, che non hanno smentito l’ottima stabilità del processore di Qualcomm.

Prezzo

Il prezzo non è il suo punto forte, in Cina si trova ad un prezzo veramente ridicolo, mentre qui in Italia tra vari dazi doganali si arriva a spendere quasi 200 euro su GrossoShop.net che ringraziamo per averci fornito questo dispositivo in test.

Conclusioni

Xiaomi Redmi 2 è un ottimo prodotto che qui in Italia non possiede un prezzo di acquisto così interessante come lo è in Cina. Se lo volete acquistare dovete essere degli smanettoni che aggiornano settimanalmente il proprio dispositivo con nuove build in lingua italiana che non sempre sono stabili come si penserebbe. In conclusione è un ottimo device, che anche se importato in Italia ha un prezzo in linea con i concorrenti, ma con alcuni limiti per l’utenza comune.

Dove acquistarlo

LINK ACQUISTO su logo-grossoshop

Share.

About Author

Matteo Biagiotti

Fondatore di WarNerd. Sono appassionato di tecnologia fin da quando ero bambino, ed ora dirigo questo sito con i miei cari amici. Per contattarmi potete farlo sui vari social o tramite questo indirizzo mail: [email protected]